New Robot
 

LOMAR s.r.l.
Via B. Galliari, 1/A
20156 Milan, Italy
tel. +39 02.33.40.45.37
fax +39 02.33.49.98.58
e-mail: lomar.snc@libero.it
Cod. fisc. e part. I.V.A. n°07213710150

  e-mail
Versione Italiana   English Version   Version Française   Versión Española (WORK IN PROGRESS)
macchine per pavimenti, macchine per sottofondi, macchine per massetti, macchine per caldane, macchine per screeding, finitrici per pavimenti, finitrici per sottofondi, finitrici per massetti, finitrici per caldane, finitrici per screeding, spianatrici per pavimenti, spianatrici per sottofondi, spianatrici per massetti, spianatrici per caldane, spianatrici per screeding, staggiatrici per pavimenti, staggiatrici per sottofondi, staggiatrici per massetti, staggiatrici per caldane, staggiatrici per screeding, lisciatrici per pavimenti, lisciatrici per sottofondi, lisciatrici per massetti, lisciatrici per caldane, lisciatrici per screeding
LA PRIMA SPIANATRICE A PONTE LOM106 Lomar s.r.l. nasce nel 1984 come produttrice di macchine per la "pavimentazione" Nel 1998 sviluppa il progetto n°106 Nel 1999 dallo sviluppo del progetto n°106 nasce la spianatrice a ponte LOM106. UN RICONOSCIMENTO UFFICIALE Novembre 2004 Palazzo dei Giureconsulti di Milano. Lomar partecipa all'esposizione "Brevetti europei in mostra" selezionata fra i trenta migliori brevetti europei ALCUNE NOSTRE PRESENZE ALLE MANIFESTAZIONI INTERNAZIONALI Saie 2004 di Bologna Saie 2005 di Bologna SPIANATRICI A PONTE LOM106 - LOM107. I due modelli di spianatrice e le principali caratteristiche LOM106 5a serie LOM107 2a serie Le spianatrici a ponte LOM106 - LOM107 sono macchine finitrici per pavimenti che producono in modo automatico il sottofondo sul quale posare ceramiche, marmo, pietre, parquets, moquettes, linoleum, gomma, resine spalmate. SPIANATRICE A PONTE LOM106 Nel 1999 nasce la spianatrice a ponte LOM106 prima serie, negli anni successivi si evolve sino alla quinta serie presentata al SAIE 2005 di Bologna. I progetti delle spianatrici LOMAR sono basati sull'uso del "SISTEMA DI FRESATURA LOMAR", attraverso il quale è possibile ottenere contemporaneamente lo spostamento, la lisciatura, e la pressatura del materiale di cui è composto il sottofondo con l'ausilio di due organi rotanti: la fresa e il frattazzo. SPIANATRICE A PONTE LOM106 Molte parti di LOM106 sono "parti geometriche complesse" realizzate in alluminio pressofuso. I carter e i terminali in alluminio o nylon nero armonizzati le conferiscono protezione e robustezza. SPIANATRICE A PONTE LOM106 Ruota motrice di sinistra. Supporto esterno con doppia funzione supporto-perno protezione ruota. SPIANATRICE A PONTE LOM106 Un solo componente svolge la tripla funzione di: maniglia di trasporto supporto ruota motrice protezione ruota motrice sinistra. Pomolo di bloccaggio allungamento. SPIANATRICE A PONTE LOM106 Il pannello di comando analogico-digitale. Tutte le funzioni necessarie all'uso della macchina sono selezionabili dal pannello. SPIANATRICE A PONTE LOM106 La maniglia principale avvolge e protegge il lato testa. Targa identificativa CE. Presa di corrente inclinata a 45° collocata in posizione protetta. Chiave di servizio nel suo alloggiamento. SPIANATRICE A PONTE LOM106 Il carrello di traslazione con montato la fresa rotante e il frattazzo rotante. Guida di rotolamento in acciaio temperato cromato rettificato. 14 SPIANATRICE A PONTE LOM106 Il doppio supporto ruote lato testa. L'impugnatura delle due maniglie basculanti durante il trasporto. Le due maniglie basculanti in condizione di riposo. 15 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Piccolo cantiere nel quale si realizzato un sottofondo usando materiali pre-miscelati in sacchi e impastati con bitumiera. 16 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 durante le operazioni di trasporto. 17 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 posizionata sulle guide. Tempo di piazzamento 2 minuti. 18 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 pronta per il lavoro. Un operatore in posizione eretta distribuisce il materiale davanti alla macchina. 19 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 avanza in modo automatico. Un operatore prepara le fasce. 20 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Il materiale impastato viene trasportato con una carriola. 21 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 nella sua massima lunghezza. Un operatore in posizione eretta toglie il materiale fresato da LOM106. 22 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 ferma in attesa del materiale. 23 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Il sottofondo lisciato, frattazzato e fresato realizzato con LOM106. LOM106 produce una pressatura di 3,5 kg/cmq. 24 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Fresa e frattazzo regolati su due piani diversi producono spostamento e pressatura del sottofondo. 25 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Realizzazione di un sottofondo di circa 150 mq. Materiale impastato e trasportato con pompa pneumatica. Inerte utilizzato sabbia di frantoio granulometria 3-5 mm. Preparazione Punti Fasce 26 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Preparazione fasce. Posizionamento guide. 27 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 allungata nella misura desiderata pronta per lavorare. Tempo di piazzamento 2 minuti. 28 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 avanza in modo automatico. 29 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 avanza producendo un sottofondo lisciato, frattazzato e pressato. La pressatura prodotta da LOM106 3,5 kg/cmq. 30 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 LOM106 allungata alla sua massima estensione avanza in modo automatico. La velocitˆ di avanzamento regolabile. Un operatore in posizione eretta segue il lavoro di LOM106. 31 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM106 Le quattro guide di appoggio da metri due in dotazione sono posizionate in sequenza in modo da ottenere un avanzamento continuo. 32 IMPOSTAZIONE LUNGHEZZA Con una semplice operazione manuale si possono impostare tutte le misure comprese fra mt 2.50 ( ft 8,2 ) e mt 3.70 ( ft 12,1 ). In automatico il carrello imposta la sua corsa sulla nuova misura. MISURE PESO A min. cm 250 ft 8,2 A1 max. cm 370 ft 12,1 B cm 40 ft 1,3 C cm 62,5 ft 2,1 kg 55 lb 122,1 D cm 85 ft 2,8 E cm 252 ft 8,25 F cm 42 ft 1,37 kg 98 lb 217,5 34 PIANI INCLINATI A - B pendenze max 12% C discesa max 12% D salita max 12% 35 CONTROLLO ASSI fig.1 AVANZAMENTO Y con controllo elettronico velocitˆ di avanzamento 0,25 - 0,70 mt/min. TRASLAZIONE X con controllo elettronico fig.2 A computer traslazione B computer avanzamento fig.3 Potenza 0,7kw Tensione 220V +-10% 110V +-10% Frequenza 50hz 55-60hz 36 TEMPI DI STAGGIATURA Resa max 100 mq/h in grandi ambienti Resa max 60 mq/h in piccoli ambienti 37 MATERIALI DI IMPASTO PIU' USATI Le spianatrici a ponte LOM106 - LOM107 sono in grado di realizzare sottofondi con i materiali sopra descritti nelle diverse combinazioni, purch l'impasto risulti nella consistenza "terra umida". I materiali di impasto sopra esposti sono i pi usati correntemente, ma non costituiscono il limite di impiego delle spianatrici LOM106 e LOM107. sabbia - lavata - di cava - di fiume - di frantoio - granulometria 1-10mm cemento - dosato 1,5-4% premiscelati - a rapida asciugatura - a peso ridotto additivi - ritardanti - acceleranti - fluidificanti fibre - strutturali sintetiche 38 SISTEMA DI FRESATURA LOMAR Due organi rotanti fresa e frattazzo, producono il sottofondo: frattazzato lisciato pressato (nota - la definizione sottofondo usata in tutte le descrizioni nel sito, corrisponde ai seguenti termini: massetto, caldana, magrone, pastina, usati in alternativa a sottofondi nelle varie espressioni locali.) 39 SISTEMA DI FRESATURA LOMAR I due organi rotanti fresa e frattazzo, posizionati su due piani diversi producono una pressatura di 3,5 kg/cmq. 40 LIMITI D'USO La spianatrice a ponte LOM106 non idonea all'uso su calcestruzzo colato. LOM107 non ha tutti gli organi di movimento con protezione stagna e una eventuale infiltrazione di liquidi pregiudicherebbe in modo irrimediabile il suo funzionamento. 41 SPIANATRICI A PONTE LOM106 - LOM107 I due modelli di spianatrice e le principali caratteristiche LOM106 5a serie LOM107 2a serie Le spianatrici a ponte LOM106 - LOM107 sono macchine finitrici per pavimenti che producono in modo automatico il sottofondo sul quale posare ceramiche, marmo, pietre, parquets, moquettes, linoleum, gomma, resine spalmate 42 SPIANATRICE A PONTE LOM107 La spianatrice a ponte LOM107 presentata al SAIE 2004 di Bologna subito accettata come la naturale evoluzione della ormai collaudata LOM106. I pesi ulteriormente ridotti, i tre programmi di lavoro, i sensori di fine guida, e i sensori no piano, la caratterizzano e la identificano. 43 SPIANATRICE A PONTE LOM107 Al SAIE 2005 LOM107 presentata nella seconda serie. Evoluzione di un buon progetto che ha nell'aggiornamento continuo la sua naturale vocazione. Il carrello di nuovo disegno. 44 SPIANATRICE A PONTE LOM107 La posizione a 45¡ della presa di corrente utile per facilitare il collegamento e per avere la presa in posizione protetta. La chiave di servizio sempre a portata di mano. Targa identificativa posizionata nel suo alloggiamento. 45 SPIANATRICE A PONTE LOM107 Il pannello digitale di comando con la sua facile e intuitiva grafica guida l'operatore nella scelta dei programmi. Ogni scelta di programma evidenziata da una "scritta" sul display. 46 SPIANATRICE A PONTE LOM107 I carter e i profili di alluminio avvolgono il corpo centrale della macchina e sono studiati per proteggere tutti gli organi in movimento da corpi estranei o da contatti accidentali. 47 SPIANATRICE A PONTE LOM107 La maniglia fissa lato testa, con la doppia funzione: protezione del pannello facile presa per il trasporto 48 SPIANATRICE A PONTE LOM107 Le sagome dei suoi profili sottolineano il carattere della macchina dove il particolare l'esempio della cura del dettaglio. In evidenza la maniglia lato sinistro. 49 SPIANATRICE A PONTE LOM107 La maniglia basculante, lato testa, studiata per non aggiungere ingombro quando non necessario il suo uso. Questa condizione consente a LOM107 di lavorare anche vicino alle pareti. 50 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 impiegata per la realizzazione del sottofondo in un laboratorio chimico che richiedeva l'esclusione di alcune zone dalla lavorazione. LOM107 programmata sulla corsa parziale sinistra, esegue una prima lavorazione sul sottofondo. LOM107 programmata sulla corsa parziale destra, esegue una seconda lavorazione sul sottofondo. Una zona del sottofondo non stata lavorata per esigenze di cantiere. I Tre programmi di lavoro attivi all'accensione, rendono la spianatrice LOM107 molto flessibile nell'impiego in tutte le condizioni di lavoro. 51 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Realizzazione di un sottofondo in sabbia-cemento-acqua su una terrazza di mq80 all'interno di una ristrutturazione. 52 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 impiegata nell'esecuzione del sottofondo. Il materiale trasportato con una cariola. 53 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 La distribuzione del materiale prima di avviare la macchina. 54 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 arretra per una verifica dei piani. 55 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Sottofondo impastato con bitumiera. L'inerte utilizzato in questo caso di 6mm. 56 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 avanza producendo un sottofondo lisciato, costipato, frattazzato e omogeneo. LOM107 produce un sottofondo pressato con 3,5 kg/cmq. Un operatore in posizione eretta segue LOM107. 57 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Condominio di n¡18 piccoli appartamenti-casa vacanze. 58 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Materiale impastato e trasportato con pompa pneumatica. L'inerte utilizzato in questo cantiere sabbia di frantoio. Preparazione delle fasce. Posizionamento delle guide. 59 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Riempimento di materiale impastato. Posizionamento delle guide. Posizionamento macchina. Tempo di piazzamento 2 minuti. 60 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 incomincia il suo lavoro. Un solo addetto in posizione eretta distribuisce il materiale e toglie il materiale in eccesso fresato da LOM107. 61 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 in due diverse lunghezze impiegata per produrre il sottofondo in un appartamento monocamera la cui pianta a "L". 62 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Materiale pronto per la miscelazione e il trasporto pneumatico e per la realizzazione del sottofondo in uno spazio uffici di un capannone. L'inerte utilizzato in questo cantiere sabbia di fiume. 63 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Preparazione delle fasce di appoggio. Posizionamento di LOM107. Allungamento e messa in funzione di LOM107. Tempo di piazzamento 2 minuti. 64 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Riempimento dell'ambiente con materiale impastato. L'operatore segue la macchina in posizione eretta LOM107 avanza automaticamente producendo il sottofondo lisciato, frattazzato e omogeneo con una pressione di 3,5kg/cmq. 65 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 si arresta automaticamente quando erroneamente della sabbia si posa sulle guide. LOM107 si arresta automaticamente quando finisce la guida. Le guide possono essere posizionate in sequenza. 66 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Ristrutturazione di un edificio scolastico con ambienti di circa 40 mq. L'impasto realizzato con materiali pre-miscelati in sacchi. 67 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 allungata e posizionata sulle guide. Tempo di piazzamento 2 minuti. L'operatore segue l'avanzamento di LOM107 in posizione eretta. 68 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Le guide sono posizionate in sequenza. Recuperando le guide sulle quali giˆ transitata la macchina e posizionandole in sequenza si ottiene una continuitˆ di avanzamento. 69 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 allungata a mt 3,2. LOM107 produce un sottofondo con una pressatura di 3,5 kg/cmq. Sormonto per la seconda passata. Il sormonto possibile poich il materiale della prima passata non indurito. 70 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Sistema di miscelazione e trasporto pneumatico dell'impasto. L'inerte utilizzato in questo caso sabbia 3 mm. 71 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Preparazione di punti e fasce in un appartamento di 70mq. 72 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Messa in servizio di una LOM107 nuova. Allungamento della macchina. Posizionamento sulle guide. Tempo di piazzamento 2 minuti. L'operatore in posizione eretta segue LOM107. 73 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 avanza e produce il sottofondo. L'avanzamento regolabile. Pressatura prodotta 3,5 kg/cmq. Il sottofondo prodotto subito calpestabile. 74 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Preparazione delle fasce per realizzare un sottofondo in un ambiente con riscaldamento a pavimento. 75 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Una stanza con le fasce preparate in un appartamento di 85 mq. 76 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 Preparazione delle fasce in un salone di 70mq. 77 ESEMPIO DI IMPIEGO DI LOM107 LOM107 avanza e un operatore in posizione eretta segue la lavorazione. L'avanzamento regolabile. LOM107 sormonta e collega due porzioni di pavimento non indurito eseguiti precedentemente. 78 IMPOSTAZIONE LUNGHEZZA Con una semplice operazione manuale si possono impostare tutte le misure comprese fra mt 2.45 ( ft 8 ) e mt 3.65 ( ft 11.97 ). In automatico il carrello imposta la sua corsa sulla nuova misura. 79 MISURE PESO A min. cm 245 ft 8,00 A1 max. cm 365 ft 11,97 B cm 40 ft 1,3 C cm 52 ft 1,7 kg 47 lb 103,5 D cm 72 ft 2,36 E cm 248 ft 8,13 F cm 42 ft 1,37 kg 90 lb 198 80 TRE PROGRAMMI ATTIVI ALL'ACCENSIONE A corsa totale B corsa parziale sinistra regolabile elettronicamente C corsa parziale destra regolabile elettronicamente 81 (fig.1) UN ESEMPIO DI USO DELLA CORSA PARZIALE Poich la fresa della spianatrice non pu˜ lavorare sul materiale indurito, se per esempio: A indurito e rimane da completare B inferiore a mt 2.45 (lunghezza minima di LOM107) possibile impiegare LOM107 utilizzando la corsa parziale destra solo sulla parte fresca B. (fig.2) FINE CORSA Un sensore induttivo segnala la fine della guida e ferma la macchina in automatico, avvisando con un segnale acustico. (fig.3) NO PIANO Quando la ruota anteriore della macchina sormonta del materiale impropriamente posto sopra la guida, la macchina si ferma avvisando con un segnale acustico. 82 PIANI INCLINATI A - B pendenze max 15% C discesa max 15% D salita max 15% 83 CONTROLLO ASSI fig.1 AVANZAMENTO Y con controllo elettronico velocitˆ di avanzamento 0,20 - 0,80 mt/min. TRASLAZIONE X con controllo elettronico fig.2 A computer avanzamento B computer traslazione C PLC D pannello di controllo - digitale fig.3 Potenza 0,7kw Tensione 220V +-10% Tensione 110V +-10% Frequenza 50hz Frequenza 55-60hz 84 TEMPI DI STAGGIATURA Resa max 120 mq/h in grandi ambienti Resa max 70 mq/h in piccoli ambienti 85 SISTEMA DI FRESATURA LOMAR Due organi rotanti fresa e frattazzo, producono il sottofondo: frattazzato lisciato pressato (nota - la definizione sottofondo usata in tutte le descrizioni nel sito, corrisponde ai seguenti termini: massetto, caldana, magrone, pastina, usati in alternativa a sottofondi nelle varie espressioni locali.) 86 SISTEMA DI FRESATURA LOMAR I due organi rotanti fresa e frattazzo, posizionati su due piani diversi producono una pressatura di 3,5 kg/cmq. 87 MATERIALI DI IMPASTO PIU' USATI Le spianatrici a ponte LOM106 - LOM107 sono in grado di realizzare sottofondi con i materiali sopra descritti nelle diverse combinazioni, purch l'impasto risulti nella consistenza "terra umida". I materiali di impasto sopra esposti sono i pi usati correntemente, ma non costituiscono il limite di impiego delle spianatrici LOM106 e LOM107. sabbia - lavata - di cava - di fiume - di frantoio - granulometria 1-10mm cemento - dosato 1,5-4% premiscelati - a rapida asciugatura - a peso ridotto additivi - ritardanti - acceleranti - fluidificanti fibre - strutturali sintetiche 88 LIMITI D'USO La spianatrice a ponte LOM107 non idonea all'uso su calcestruzzo colato. LOM107 non ha tutti gli organi di movimento con protezione stagna e una eventuale infiltrazione di liquidi pregiudicherebbe, in modo irrimediabile, il suo funzionamento.